Assistenza domiciliare per i bambini affetti da gravi malattie croniche: 

la SdS Pistoiese si convenziona con l’associazione “We Love Anastasia"

 

 

  

 

 

Migliorare la qualità della vita del bambino affetto da gravi patologie: è questo l’obiettivo della convenzione siglata stamattina, 22 dicembre 2015, dal direttore delle Società della Salute Pistoiese Daniele Mannelli e la Presidente Emanuela Manetti dell'associazione “We Love Anastasia”. I contenuti della convenzione sono stati illustrati nell’ambito di una conferenza stampa, che si è tenuta stamattina nella sala Sant’Agata del Palazzo comunale di Pistoia, alla quale sono intervenuti, tra gli altri, il dottor Rino Agostiniani, direttore del Dipartimento Materno-infantile dell’AUSL3, la presidente Emanuela Manetti e il vicepresidente Gianluca Bini dell’associazione We love Anastasia, il presidente della Società della Salute Pistoiese Samuele Bertinelli. Erano presenti anche rappresentanti dell’Associazione Martina Tesi, che ha dato il proprio supporto all’iniziativa.
Grazie alla convenzione, i piccoli malati cronici pistoiesi potranno godere di un’assistenza gratuita a domicilio, che sarà garantita dal personale dell’associazione We love Anastasia, in stretta collaborazione con la SdS e secondo le modalità organizzative della Società della Salute stessa, nonché gli standard minimi di qualità ed i sistemi di controllo qualitativi previsti. Nello specifico, il percorso assistenziale prevederà l'intervento domiciliare di personale sanitario di tipo infermieristico e psicologico, qualificato in ambito assistenziale. L’associazione “We Love Anastasia”, infatti, ha recentemente promosso molte iniziative per favorire lo sviluppo dell’assistenza domiciliare ai bambini affetti da gravi patologie croniche presenti sul territorio, ed in particolare per i piccoli malati che necessitano di continui controlli a casa e di assistenza infermieristica domiciliare qualificata con specifiche attitudini di presa in carico del bambino e dei suoi affetti.
L'attivazione del percorso, d’accordo con il pediatra di riferimento della bambina o del bambino, potrà essere chiesta dal medico specialista o anche dal responsabile del settore Assistenza Sanitaria della SdS Pistoiese, il quale sarà anche il referente del percorso dal punto di vista professionale.
La SdS ha deciso di avvalersi, in ambito domiciliare, della collaborazione dell’associazione, in coordinamento con le proprie attività sanitarie e socio sanitarie già attive, convinta com’è che la collaborazione tra vari enti e realtà, con il fine comune di integrare, consolidare e potenziare i servizi esistenti sul territorio, consenta di dare vita a nuovi, importanti progetti in grado di cambiare significativamente, ed in meglio, la vita delle persone – in questo caso bambini e adolescenti - affette da patologie gravi.

 

Società della Salute Pistoiese